Friday, October 12, 2012

La ragazza delle arance / The Orange girl - Jostein Gaarder


Titolo/ Title: La ragazza delle arance / The Orange Girl
Autore/ Author: Jostein Gaarder
Series: -
Casa Editrice/ Publisher: TEA / Phoenix
Pagine/ Pages: 190
Genere / Genre: narrativa contemporanea, romanzo epistolare 
Link: Amazon.it, Amazon.com, Anobii, Goodreads, Bookdepository
Rating: 



Sommario: Georg Røed ha quindici anni e conduce una vita tranquilla. Un giorno trova una lettera che suo padre Jan gli aveva scritto prima di morire - quando Georg era ancora molto piccolo - e che aveva poi nascosto nella fodera del passeggino, affinché il figlio la potesse trovare una volta grande. In questa lettera il padre racconta la storia della "Ragazza delle arance", da lui incontrata un giorno per caso su un tram di Oslo. Una storia misteriosa, fatta di molti sguardi e pochissime parole alla quale Georg si appassiona immediatamente e che sembra riguardarlo sempre più da vicino. Un film quasi muto che Jostein Gaarder, a poco a poco, fa parlare con una musica lieve, quasi una fantasia tra memoria e presente, in cui le voci del padre e del figlio finiscono con l'intrecciarsi a creare un'unica riflessione sul valore dell'esistenza umana e sulla sua bellezza.



Ogni tanto le mie letture si distaccano dai romanzi di ultima uscita o dai miei amati young adult e vado a ritroso nel tempo per godermi qualche perla che all'epoca mi ero persa. La ragazza delle arance è uno di quei pochi libri che hanno trovato un posto speciale nel mio cuore e che mi hanno lasciato un segno che difficilmente andrà via.

Non scriverò una recensione lunga, né starò a tediarvi con particolari inutili: questo è un libro che va letto con il cuore e con l'anima (e con una scorta formato famiglia di Kleenex,). Si tratta di una lunga, lunghissima lettera che il padre malato, sapendo di stare per morire, scrive al figlio, raccontandogli la storia della 'ragazza delle arance'. Scritta in uno stile elegante e semplice, profondo senza tuttavia essere pedante, è, a mio parere, il libro migliore di Gaarder, l'autore dell'acclamato Mondo di Sofia.

Di cosa parla? È una lettera piena di amore, dolore, affetto, nostalgia, ricordi, rimpianti. È la storia di una vita passata ad amare, ad aspettare e a capire. A capire gli altri e se stessi, a capire come stare da soli e come vivere in armonia.

È la storia di una persona, che si innamora di una misteriosa ragazza e di un padre che sa di non poterci essere per suo figlio. È la storia di qualcuno che, alle soglie della morte, riflette sulla vita. Spiegare perché questo libro abbia lasciato un'impronta tanto profonda in me sarebbe lungo, complesso e profondamente personale, ma spero che qualcuno decida di prendere questo libro e leggerlo. E di riflettere. Ogni parola per me è stata fonte di riflessioni, di pensieri, e, a volte, di lacrime.

 Un libro del genere non si scorda. 




Synopsis: At fifteen, Georg comes upon a letter written to him by his dying father, to be read when he comes of age. Their two voices make a fascinating dialogue as Georg comes to know the father he can barely remember, then is challenged by him to answer some profound questions. The central mystery of The Orange Girl is the story of an elusive young woman for whom Georg’s father searches in Oslo and Seville—and whom Georg finally realizes is his mother. This is a thought-provoking fairy-tale romance imbued with a sense of awe and wonder. 

Sometimes I take a break from my latest novel or my beloved young adults books and I travel back in time to read a good book that I missed when it came out. Today is one of those days and my book of choice is The Orange Girl by Jostein Garner, author of Sophie's world. It's one of those books that have a special place in my heart; it went deep under my skin and stayed there, with no intention to go away.


I'm not going to write a long review or talk about useless details; this is a book that has to be read with all your heart and soul (and with a huge supply of Kleenex). It's a long, long letter that a sick man, knowing he is about to die, writes to his young son, telling him the story of 'the orange girl'. Written in an elegant and simple style, with very philosophical questions that are never boring, in my opinion this is Gaarder's best novel.

What is it about? It's a letter full of love, pain, suffering, nostalgia, memories and regrets. It's a story of a life spent loving, waiting and understanding the world. Understanding people and getting to know who we really are. It's a story of someone who learnt how to live alone and how to live with those whom he loves.

It's a story of a guy who fell in love with a mysterious girl, of a father who knows that he won't be there for his son. It's the story of a man who, waiting for death, talks about life. Trying to explain why this book  made such a huge impact on me would be complicated and would deal with very personal issues, but I just hope that someone will pick it up and read it. And think about the message that it conveys.

You cannot forget a book like this. 

No comments:

Post a Comment