Tuesday, November 27, 2012

Cursed by Jennifer L. Armentrout



Titolo/ Title: Cursed
Autore/ Author: Jennifer L. Armentrout
Series: Autoconclusivo / Standalone
Casa Editrice/ Publisher: Spencer Hill Press
Pagine/ Pages: 288
Genere / Genre: young adult,paranormal
Link: Amazon.it, Amazon.com, Anobii, Goodreads, Bookdepository
Rating: 



Sommario: Morire fa schifo ed Ember McWilliams lo sa per esperienza. Dopo un fatale incidente d'auto, la sua sorellina dotata di poteri l'ha salvata. Adesso tutto quello che Ember tocca muore. E, beh, questo è veramente una sfiga.
Ember evita di toccare qualsiasi cosa sia viva, compresi i ragazzi. Quando Hayden Cromwell si presenta, citando Oscar Wilde e sostenendo che la sua maledizione sia invece un dono, Ember pensa che sia un pazzo molto carino. Ma quando le dice che può aiutarla a controllarlo, il suo interesse aumenta. C'è solo una condizione: Ember deve fidarsi del padre adottivo di Hayden, un uomo che lei crede avere dei motivi alquanto sinistri per occuparsi di ragazzi le cui abilità la spaventano.
Tuttavia, Ember è disposta a tutto pur di stare con sua sorelle. E cavoli, le piacerebbe anche poter baciare Hayden. A chi non piacerebbe? Ma quando Ember scopre che l'incidente che l'ha trasformata in un mostro potrebbe non essere stato un incidente, non sa più di chi fidarsi. Qualcuno la voleva morta e più si avvicina alla verità, più si avvicina anche a perdere non solo il suo cuore, ma anche la sua vita. Sul serio, questa volta. 

Il mio amore per qualsiasi cosa scritta da Jennifer L. Armentrout è ben noto, ma purtroppo non ero ancora riuscita a leggere Cursed, uno libro autoconclusivo la cui trama mi aveva intrigato.

Ember è una ragazza che può uccidere con un semplice tocco. La sua sorellina, invece, Olivia, ha il dono contrario, ovvero può riportare i morti in vita ed è quello che ha fatto con la sorella due anni prima, quando un terribile incidente automobilistico ha ucciso il padre e avrebbe ucciso anche Ember, se Olivia non fosse intervenuta. Da allora, però,  Ember uccide ogni cosa che tocca ed è convinta di non possedere un'anima.  A peggiorare le cose ci sono una madre assente, persa nel suo dolore, e i compagni di scuola che non fanno altro che portarla in giro. La sua vita cambia del tutto quando, per difendersi, uccide per sbaglio un suo compagno e nella sua vita compare Hayden Cromwell ed Ember si ritrova a vivere in una lussuosa villa in mezzo ai boschi.

Qui il padre adottivo di Hayden ha creato una scuola per ragazzi dotati di talenti come la sorella di Ember e vuole che anche loro rimangano. Peccato però nessuno dei ragazzi è felice di avere Ember lì e che qualcuno sta chiaramente cercando di farle del male. Per non parlare del fatto che l'attrazione per Hayden è impossibile, visto che anche un solo tocco potrebbe essere fatale.

Un libro piacevole e divertente, narrato in prima persona, che scorre veloce e si divora in un pomeriggio. Ho apprezzato Ember, forte, testarda, legata alla sorella tanto da sacrificare la sua vita per lei, e di Hayden ho apprezzato la gentilezza e il comportamento galante. Tuttavia, per tutto il libro, gli altri personaggi mi hanno irritato veramente parecchio e anche lo stesso Hayden, a tratti, era difficile da sopportare, perché tutti sembravano sapere cosa era meglio per Olivia ed Ember e prendevano delle decisioni al loro posto. I personaggi secondari, Gabe, Liz, Parker, Phoebe, per quanto ben descritti, mi hanno irritata, sempre pronti a dare addosso a Ember, senza nemmeno cercare di capirla.

Il mio parere personale sul libro? Il marchio di fabbrica della Armentrout è chiaramente visibile: scene dolci e allo stesso tempo sensuali, una eroina forte e testarda, battute divertenti, una trama avvincente, tutti elementi che avevamo già incontrato nelle sue due famosissime serie. La storia mi è piaciuta, l'ho letta tutta d'un fiato e mi ha lasciato soddisfatta, tuttavia mancava quel qualcosa di cui ho bisogno per innamorarmi follemente di un libro e il finale mi ha lasciato un po' a bocca asciutta.

È una lettura assolutamente consigliata a tutti i fan della Armentrout e delle storie con un pizzico di paranormale. 


La frase che mi ha colpito:

Hunger gnawed at my stomach, but I was afraid someone would be in the kitchen again. So I found myself staring at the front door. Freedom seemed just a doorknob-turn away.
When I did open the door, freedom didn't wait — a half-naked Hayden did.”
Il libro è attualmente inedito in Italia.




Synopsis: Dying sucks-- and high school senior Ember McWilliams knows firsthand. After a fatal car accident, her gifted little sister brought her back. Now anything Ember touches dies. And that, well, really blows.
Ember operates on a no-touch policy with all living things--including boys. When Hayden Cromwell shows up, quoting Oscar Wilde and claiming her curse is a gift, she thinks he's a crazed cutie. But when he tells her he can help control it, she's more than interested. There's just one catch: Ember has to trust Hayden's adopted father, a man she's sure has sinister reasons for collecting children whose abilities even weird her out. 
However, she's willing to do anything to hold her sister's hand again. And hell, she'd also like to be able to kiss Hayden. Who wouldn't? But when Ember learns the accident that turned her into a freak may not have been an accident at all, she's not sure who to trust. Someone wanted her dead, and the closer she gets to the truth, the closer she is to losing not only her heart, but her life. For real this time.


It is a common accepted knowledge that I do love Jennifer L. Armentrout writes (Covenant series anyone? Lux series?), but unfortunately I couldn't read this standalone, Cursed, which had such an interesting plot.

Ember is a girl whose touch can kill. Her little sister, Olivia, can do the opposite, she can bring dead back to life and that's what she did two years ago, when a terrible car accident killed their father and had also killed Ember, saved only by Olivia's intervention. From that moment on, Ember discovered that everything she touches dies and she has also convinced herself to be without a soul. She feels different. It doesn't help that their mother is lost in sorrow and her classmates call her a freak. Her life changes the moment when she accidentally kills one of her classmates and Hayden Cromwell shows up. The next day Ember and her family are living among a forest, in a wonderful big house.

Here, Hayden's adoptive father has created a place for gifted children like Ember's sister and he wants Ember and Olivia to stay. Too bad that the other kids are not happy about Ember's gift and don't want her there. Oh, and someone is trying to hurt her. Badly. To make things worse, she is attracted to Hayden, but that could be a -literally- fatal attraction.

It's a fun and pleasant book, told by Ember's POV, and I read it quickly, in an afternoon, because I wanted to know how it ended. I liked Ember, stubborn, strong, ready to sacrifice her life for her sister; and I also liked Hayden's kindness and chivalry. However, throughout the entire book I was annoyed by the other characters and even by Hayden, at times, was a bit too much to handle. They all seemed to know what was better for Ember and Olivia and they took decisions on their behalf. The secondary characters, Gabe, Liz, Parker, Phoebe, are wonderful, I just couldn't stand their way to lash out at Ember without trying to understand her.

My personal opinion? This is clearly a good book by my beloved Jennifer. You cannot be mistaken. Sweet and steamy scenes, an independent girl, witty lines and a compelling story, how could I not love it? Overall, I really liked it and couldn't put it down, even though I felt there was something missing. Probably the ending, since I wanted to know a bit more but couldn't.

If you love Jennifer L. Armentrout and paranormal stories, then you should really give it a try! 

My favourite quote:


Hunger gnawed at my stomach, but I was afraid someone would be in the kitchen again. So I found myself staring at the front door. Freedom seemed just a doorknob-turn away.
When I did open the door, freedom didn't wait — a half-naked Hayden did.”



2 comments:

  1. Lo so che devo velocizzare il mio studio della lingua inglese.....ma tu mi uccidi con questi libri favolosi ...

    ReplyDelete
    Replies
    1. ahahah, giuro che il prossimo anno leggo di più in italiano! non è colpa mia se non traducono certi libri!

      Delete