Monday, December 17, 2012

Pushing the limits by Katie McGarry



Titolo/ Title: Pushing the limits 
Autore/ Author: Katie McGarry
Series: Pushing the limits  #1
Casa Editrice/ Publisher: Harlequin Teen
Pagine/ Pages: 392
Genere / Genre: young adult, contemporary
Link: Amazon.it, Amazon.com, Anobii, Goodreads, Bookdepository

Rating: 

Sommario: Nessuno sa cosa è successo la notte in cui Echo Emerson è passata da ragazza popolare con un ragazzo a perdente con terribili cicatrici sulle braccia. Nemmeno Echo ricorda tutta la verità su quell'orribile notte. Tutto quello che sa è che vuole che la vita torni alla normalità. Ma quando Noah Hutchins, il bellissimo ragazzo con una giacca di pelle e la reputazione di usare le ragazze, esplode nella sua vita con il suo atteggiamento da duro e l'incredibile capacità di capirla, il mondo di Echo cambia in modi che non avrebbe mai immaginato. Non dovrebbero avere nulla in comune e con i segreti che entrambi hanno, stare insieme è praticamente impossibile.
Tuttavia l'attrazione magnetica tra i due non se ne va e Echo si deve chiedere quanto può spingersi oltre i limi e quanto è disposta a rischiare per l'unico ragazzo che potrebbe insegnarle ad amare di nuovo. 

Credo che questa sarà una di quelle recensioni in cui sarò obbligata a postare un'immagine per farvi meglio capire quello che provo perché… WOW… Pushing the Limits è…

(Sì, c'era bisogno del Doctor Who per far capire il concetto)

*respiro profondo e tranquillizzante*

Ricominciamo dall'inizio in maniera più seria. Pushing the Limits è uno young adult che narra la storia di Echo e Noah, due diciassettenni con un passato alquanto complicato alle spalle. I genitori di Noah sono morti in un incendio, i suoi due fratellini più piccoli stanno per essere adottati e lui è passato da una famiglia affidataria all'altra. Ha la reputazione di drogato e dongiovanni da una notte e via e ovviamente è dannatamente bello.  Echo è passata da ragazza popolare a paria, dopo che tutti credono abbia tentato il suicidio e sia una a cui piace tagliarsi. Peccato che invece è sua madre che ha tentato di ucciderla lasciandole delle cicatrici terribili sulle braccia e schiena. I due non hanno nulla in comune eppure le loro strade finiscono per incrociarsi quando Echo si trova a fare da tutor a Noah. E da lì cominciano a volare scintille.

La mia prima reazione nel leggere la trama è stata: Oh, no, ennesimo cattivo ragazzo/brava-ragazza-che-diventa-una-ribelle e storia d'amore scontata.

No. No. No. ERRORE! Pregiudizio mio, sbagliatissimo.

Ho adorato Echo e Noah, li ho amati entrambi in modi molto diversi, ho combattuto con loro i loro demoni interiori, le loro battaglie, le loro paure, i loro tormenti e i loro incubi. La storia, con la sua cruda delicatezza (sì, cruda delicatezza, una bella contraddizione in termini, ma ci voleva), mi ha affascinato. I due ragazzi sono reali, nessuno dei due è perfetto e parlano anche in maniera realistica: Noah fuma e dice parolacce con la stessa frequenza con cui io bevo caffè (ovvero ogni tre secondi), Echo è spaventata, ha paura e dopotutto vuole solo essere amata. E la loro storia d'amore è sensuale, coinvolgente, caliente, ma anche profonda. Ogni ragazza sogna un bad boy tutto suo da redimere, no? Inoltre ho amato Mrs Collins, una psicologa/amica/aiutante un po' fuori dalle regole. Ci fossero più persone come lei al mondo, tutto andrebbe meglio.

I capitoli si alternano dal punto di vista di Noah ed Echo, ognuno con una voce ben distinta e subito riconoscibile; il linguaggio da strada di Noah, il suo atteggiamento da duro e l'amore per la sua famiglia traspaiono subito dalle sue parole, mentre il dolore e la confusione emergono da quelle di Echo.

Questa storia per me ha avuto il mix perfettamente equilibrato di personaggi ben riusciti, intreccio azzeccato, scrittura coinvolgente, scene mozzafiato e battute divertenti, momenti da ormone adolescenziale ed episodi più profondi. E un finale perfetto senza essere sdolcinato. Libro assolutamente promosso!

La frase che mi ha colpito:

“A cold wind swept across the patio, causing me to shiver. Noah shrugged off his black leather jacket and tossed it around my shoulders. "How are you going to tutor me if you get fucking pneumonia?" I cocked an eyebrow. What an odd combination of romantic gesture and horribly crude wording.” 

“I added a fucked-up thought to another fucked-up thought and I created a pile of shit.”

“Fuck me and the rest of the world, I was in love.”

Il libro è attualmente inedito in Italia.




Synopsis: No one knows what happened the night Echo Emerson went from popular girl with jock boyfriend to gossiped-about outsider with "freaky" scars on her arms. Even Echo can't remember the whole truth of that horrible night. All she knows is that she wants everything to go back to normal.But when Noah Hutchins, the smoking-hot, girl-using loner in the black leather jacket, explodes into her life with his tough attitude and surprising understanding, Echo's world shifts in ways she could never have imagined. They should have nothing in common. And with the secrets they both keep, being together is pretty much impossible.
Yet the crazy attraction between them refuses to go away. And Echo has to ask herself just how far they can push the limits and what she'll risk for the one guy who might teach her how to love again


I think this is going to be one of those reviews in which I will be forced to post a gif to make you fully understand what I feel because… WOW… Pushing the Limits is...


 (Yeah, I actually needed a Doctor Who gif to express my felings)

*deep cleansing breath*

Let's just start all over again and let's try to be serious like all those great reviews I always read. Pushing the Limits is a contemporary YA, so I am already stepping out of my usual reading zone. I like YA, a lot, but contemporary is not my favourite. The book revolves around Echo and Noah, two teenagers with a difficult past. Noah's parents died in a fire, his two younger brothers are going to get adopted and he spend years jumping from a foster family to another. He has a terrible reputation, he's a pot smoker and only does one-night stand. Oh, did I mention he's damn hot? Echo went from popular girl dating a popular guy to social reject, after everybody thinks she's a cutter who tried to commit suicide. Too bad that it's her mother who tried to kill her, leaving her horrible scars. Noah and Echo don't have much in common but their roads meet when Echo starts tutoring him. And sparks fly.

My first reaction after reading the synopsis was: no way, another bad boy/good-girl-turned-bad and a cheap love story.

No. no. no. BIG MISTAKE! WRONG! SO WRONG!

I absolutely adored Echo and Noah, in very different ways; I fought their demons along with them, I were there to witness their struggles, their fears, their nightmares. The story, with its raw tenderness (and yeah, I just wrote 'raw tenderness' which is a contradiction but fits perfectly), won me over in a few pages. Those two people are real, they are not perfect, they have issues and they talk like real teens. Noah smokes pot, curses a lot and has a problem with commitment; Echo is scared and confused and just wants to be loved by her parents. And their relationship is sensual, captivating, hot, but also very deep. And girls love to change bad guys, right? I also loved Mrs Collins, a counselor/friend/psychologist a bit crazy but who does lot of good.

The narration shifts between Noah and Echo, each with a unique voice: Noah with his snarky remarks and bad boy attitude and his love for his brothers that can be clearly seen in everything he does; Echo and her fractured memories and her pain emerge from her words, too.

This story had the perfect balance of great ingredients: a great set of characters, wonderful writing, memorable scenes, sexy moments and dramatic twists, as well. And a perfect, non-cheesy, ending. I really enjoyed it!

My favourite quote:

“A cold wind swept across the patio, causing me to shiver. Noah shrugged off his black leather jacket and tossed it around my shoulders. "How are you going to tutor me if you get fucking pneumonia?" I cocked an eyebrow. What an odd combination of romantic gesture and horribly crude wording.” 

“I added a fucked-up thought to another fucked-up thought and I created a pile of shit.”

“Fuck me and the rest of the world, I was in love.”

No comments:

Post a Comment