Monday, February 25, 2013

Fondente come il cioccolato (Dirty) - Megan Hart


Titolo/ Title: Fondente come il cioccolato / Dirty 
Autore/ Author: Megan Hart
Series: Dan & Elle #1
Casa Editrice/ Publisher: Harlequin Mondadori / Harlequin Spice
Published: 2013 (IT) / 2007 (USA) 
Pagine/ Pages: 336 (IT) / 425 (US)
Genere / Genre: erotic
Link: Amazon.it, Amazon.com, Anobii, Goodreads, Bookdepository
Rating: 

Sommario: L'ho incontrato in un negozio di dolciumi e lui ha fatto una battuta sul mio sacchetto di praline al cioccolato. Da allora non faccio altro che pensare a lui, sta diventando un'ossessione. Mi è capitato un sacco di volte di lasciarmi sedurre da uomini il cui unico pensiero era quello di fare sesso. Mi è capitato di andare a casa con loro, a volte, solo perché è piacevole desiderare ed essere desiderata, nonostante fossi consapevole che era tutta una finzione e che alla fine sarei stata delusa.
Io non mi scuso per chi sono o per cosa ho fatto a letto o fuori dal letto. Ho il mio lavoro, la mia casa e la mia vita, e per molto tempo non ho desiderato altro. Fino a Dan. Fino a ora.
Un romanzo intensamente erotico e, nello stesso tempo, di crescita personale. Un segreto dal passato contribuisce a rendere le pagine di questo libro intense e appassionate.


Scrivere una recensione per un libro che esula dalla mia 'zona di confort' non è propriamente una passeggiata, ma farò del mio meglio. È vero, sono una lettrice eclettica, mi piacciono tantissimi generi e non ho grandi problemi a provare qualcosa di nuovo. Quando ho ricevuto Fondente come il cioccolato ammetto di aver storto il naso; non sono una grande fan dei romanzi a sfondo erotico. Ho letto le famigerate 50 sfumature dei mille colori dell'arcobaleno in inglese e non mi è piaciuto. Non tanto per il contenuto, ma perché sinceramente ho trovato lo stile alquanto… scadente. E non parliamo del realismo. Ho letto vari romance e altri romanzi erotici; non è il mio genere preferito, non lo sarà mai, ma non è che lo evito a prescindere.

Ho cominciato la lettura di Fondente come il cioccolato prevenuta; so che non si dovrebbe, ma così è stato e lo ammetto. Perciò mi sono ritrovata a essere alquanto sorpresa quando due ore e mezza dopo ho chiuso il libro, ci ho riflettuto un attimo e mi sono resa conto che mi era pure piaciuto. Alquanto sconcertante.

Elle ha un lavoro e una vita tranquilla. Non vuole rapporti seri ed è passato molto tempo dall'ultima volta che ha fatto sesso con qualcuno, ma scatta una scintilla di attrazione con uno sconosciuto in un negozio di dolci. Sconosciuto che poi incontra nuovamente in un locale e che ben presto finirà per sconvolgerle la vita, sia fuori che dentro il letto, aiutandola anche ad affrontare un passato pesante come un macigno.

Non voglio dare ulteriori informazioni sulla trama, fatto sta che la storia si rivela molto più cruda, profonda e complessa di quello che avevo inizialmente previsto. I personaggi sono caratterizzati a livello psicologico in maniera veramente ottima, specialmente Elle, che risulta essere un personaggio molto complicato: niente storie serie, niente vestiti colorati, un rapporto burrascoso con la madre, tanti problemi irrisolti. Non mi aspettavo una tale introspezione. Dan è sicuramente un tipo simpatico, ma rientra un po' nel cliché dei belli/ricchi che sinceramente mi irritata. Nonostante tutto, impossibile non ammirare il modo in cui rimane vicino a Elle, nonostante lei faccia di tutto per allontanarlo.

Ho apprezzato particolarmente il fatto che sì, ci sono scene di sesso abbastanza esplicite, ma non scadono mai nel volgare né mi sono mai ritrovata a pensare 'questo è veramente irrealistico'. Sono ben descritte, intense, ma lasciano comunque molto spazio alla storia e allo sviluppo dei personaggi.

Posso dire di essere rimasta davvero molto soddisfatta (tranne dal titolo!) e il fatto che io abbia divorato il libro ne è una prova. Se cercate una storia allegra e romantica, però, state attenti: il libro è proprio fondente come il cioccolato: preparatevi a un retrogusto amaro, ma molto credibile. 








Synopsis: He turned and smiled at me and I was surprised enough to smile back. This was not a children's candy store, mind you--this was the kind of place you went to buy expensive imported chocolate truffles for your boss's wife because you felt guilty for having sex with him when you were both at a conference in Milwaukee.
Hypothetically speaking, of course.
I've been hit on plenty of times, mostly by men with little finesse who thought what was between their legs made up for what they lacked between their ears.
Sometimes I went home with them anyway, just because it felt good to want and be wanted, even if it was mostly fake.
The problem with wanting is that it's like pouring water into a vase full of stones. It fills you up before you know it, leaving no room for anything else. I don't apologize for who I am or what I've done in--or out--of bed.
I have my job, my house and my life, and for a long time I haven't wanted anything else. Until Dan. Until now. 


Writing a review for a book which doesn't exactly fall into my 'comfort zone' isn't really easy, but I'll do my best. I consider myself an eclectic reader, I love tons of different genres and I'm not afraid to try something new. When I got Dirty I admit I wasn't entirely happy. Although I love romance and I occasionally read erotica, I know it's not by far my favorite genre. I've read 50 shades of whatever and didn't like it and I tend to be wary when it comes to erotica. Maybe because I find some of these books to be totally unrealistic.

So I've started reading Dirty with some sort of prejudice; I know I should never do things like this, but let's face it, we all do it sometimes, right? And you can imagine my surprise when two and a half hours later I closed the book, thought about it for a while and discovered that I liked it. Kinda shocking.

Elle has a job and a quiet life. She doesn't look for a stable relationship and it's been a while since the last time she had sex, but a spark flies when she met a stranger in a chocolate shop. She met him again in a club and soon he'll change her life, both in bed and outside, helping her coping with a dark past.
I won't talk about the plot because I don't want to spoil it, but the story turned out to be raw, gritty and deeply complex, much more than I thought at first. I loved the psychological characterizations of Elle, who is really a complicated woman: no commitment, no love, no colored clothes, a bad relationship with her mother, lot of issues. She's is the focus of the story and I liked her. Dan is a nice guy but I don't like the rich-and-nice stereotype. I liked how he stayed by Elle's side even if she pushed him away.

I really appreciated the fact that yes, of course there are sex scenes and some of them are quite explicit, but they are never vulgar and I've never found myself thinking that they were unrealistic. They felt real, were well-written, intense, but they also leave plenty of space for the plot and for characters' development.

I ended up satisfied (except for the misleading Italian title). But if you are looking for a romantic, fun read, I wouldn't recommend it. There is something dark and unsettling in this book., which is why I liked it.

3 comments:

  1. I'm right there with you with the prejudice. I hated Fifty Shades, so I was very surprised when I received a box of erotica for review-all boasting to be treats for fans of Fifty Shades. But I ended up liking these books.
    The Italian title is misleading, so is the cover, but I noticed that Croatian publishers tend to do the same, make it look less erotic than it is.
    Great review :)

    ReplyDelete
    Replies
    1. I'm glad to see I'm not the only one! I admit I tend to be very surprised when I like erotica, but there are some good ones out there.
      And yes, I strongly dislike Italian titles, not only when it comes to erotica.

      Delete
  2. This post has made me want to learn Italian again.

    ReplyDelete